Le sciabole tra collezionismo e storia

sciabole

Le sciabole sono armi che evocano da una parte immaginari esotici con pirati e soldati orientali, dall’altra invece portano alla mente la cavalleria dal Settecento e le cerimonie militari con ufficiali in alta uniforme. Ai più sportivi, poi, ricorderanno inevitabilmente la scherma.

Queste armi sono spesso ricercate dai collezionisti militari a seconda del tipo di collezione: c’è chi è appassionato di storia del Settecento o dell’Ottocento e vuole una riproduzione fedele delle sciabole di cavalleria, oppure c’è chi vuole quelle usate dagli ufficiali, magari di un particolare reparto, in occasione di cerimonie; i motivi sono i più disparati.
Fortunatamente per gli amanti di storia militare, grazie al web è diventato molto più semplice aggiudicarsi sciabole di vario tipo a buoni prezzi. Un punto di riferimento è senza dubbio il sito e-commerce Antica porta del Titano, che oltre a queste particolari armi mette a disposizione dei collezionisti tutta una serie di riproduzioni fedelissime di epoche diverse. Ecco alcune riproduzioni di sciabole a disposizione nella famosa armeria di S.Marino.

La sciabola dei marines degli Stati Uniti d’America

Le origini del USMC risalgono alla guerra d’indipendenza americana, dove furono protagonisti di diverse operazioni anfibie, tra cui l’occupazione di Nassau, nelle Bahamas, e persino alcuni sbarchi in territorio britannico supportati dai marines francesi.
Le sciabole che fanno parte dell’uniforme dei marines hanno una storia molto interessante, che risale ai primi interventi del Corpo in Africa; osservando con attenzione la lama, infatti, se ne possono cogliere i tratti orientali, per così dire. All’inizio dell’Ottocento i marines vennero mobilitati per proteggere le navi americane dai pirati barbareschi che interferivano con i traffici commerciali nel Mar Mediterraneo. La campagna militare è anche conosciuta come la prima guerra barbaresca, conclusasi il 4 giugno 1805, con gli accordi di pace tra il pascià di Tripoli e gli Stati Uniti d’America. In quell’occasione il tenente Presley O’Bannon ricevette in dono la cosiddetta spada mamelucca, che poi fece da modello per le future sciabole dei marines.
Online ne potete trovare diversi modelli, da quelli con fodero in ecopelle color nero a quelli con il fodero in metallo, per esempio. Altri caratteri distintivi sono la lunghezza della lama, di solito da 69 a 75 cm, e lo stile della guardia, in metallo o in ecopelle e metallo con decorazioni. Un dettaglio di pregio comune a tutti i modelli è indubbiamente l’incisione decorativa sulla lama in acciaio.

La sciabola da somelier

Il briquet è un’arma bianca che deve la sua diffusione alle campagne di Napoleone Bonaparte, il quale decise di darla in dotazione a soldati e ufficiali della sua Guardia Imperiale, nonché a Granatieri e Volteggiatori. Il briquet è sostanzialmente una variante delle sciabole di cavalleria e si caratterizzava, per quanto riguarda i primi modelli, per la lama corta, di circa 60 cm. Altri tratti distintivi erano la guardia ad “s” e l’impugnatore ricavata da un unico pezzo di ottone. Il manico, controcurvo rispetto alla lama, era sagomato con una particolare forma di cordone. Di solito il fodero era in cuoio annerito con ghiera in ottone alla due estremità.
La pratica del sabrage, cioè il modo spettacolare di aprire la bottiglia di champagne tramite un colpo di sciabola, risale proprio alle guerre napoleoniche. Quando l’esercito bonapartista festeggiava la vittoria in battaglia, gli ufficiali erano soliti brindare con dello champagne. Per aprire le bottiglie in modo rapido e pratico i soldati usavano l’arma più adatta che si trovava a portata di mano, ossia il briquet o le sciabole per unità di cavalleria e ufficiali. Il procedimento richiedeva un colpo secco sul collo della bottiglia, in corrispondenza del labbro, alla base del tappo. Il colpo scivola lungo la bottiglia, per prendere il tappo da sotto e farlo saltare per via della pressione esercitata dalla lama e non dal taglio, infatti le sciabole da somelier non sono affilate.
In vendita online potete trovare modelli perfetti per qualunque serata di gala, con elsa in metallo dorato e decorazioni di pregio. Sul sito Antica porta del titano è anche disponibile un modello perfetto come regalo, per via dell’elegante scatola-confezione di colore nero con scritte dorate.

Le sciabole dei cosacchi

Le sciabole russe hanno un fascino particolare per la loro forma originale, che si distingue molto da quelle europee. La Šaška, il nome di questa sciabola originaria della zona del Caucaso, ha una curvatura poco accentuata, è priva di guardia e può essere scanalata o non. Le origini di quest’arma sono molto antiche, risalgono circa al XII o XIII secolo, molto probabilmente grazie al talento dei fabbri della tribù Adighé della Circassia. Successivamente acquistò una certa popolarità presso i cosacchi dell’Ucraina e poi, nei secoli a seguire, anche presso i soldati russi che cominciarono a usarla dagli anni ’30 dell’Ottocento. Verso la fine del XIX divenne l’arma d’ordinanza dei dragoni, venendo usata anche durante il regime sovietico.

Tutte le sciabole in vendita online sul sito Antica porta del Titano non sono né affilate né appuntite, per cui possono essere tenute in casa senza particolari problemi.

 

PG

View more posts from this author