Cos’è il gasbeton: l’edilizia di ultima generazione

GASBETON BLOCCHI IN CALCESTRUZZO

Il gasbeton è un materiale per l’edilizia di ultima generazione, che serve per realizzare pareti divisorie di piccole dimensioni o che richiedono una certa leggerezza strutturale.

Si presta anche per la costruzione di deliziose cucine in muratura e il suo vantaggio è che non richiede l’impiego di altri materiali edili per l’intonaco, come cemento o calce in quanto è già rifinito.

Per questo motivo è spesso usato anche per lavori fai da e da chi non è un esperto, ma ha bisogno di realizzare opere in muratura in breve tempo e con poco impegno.

Il gasbeton ha anche altri nomi, che in genere si associano ai marchi che lo hanno immesso in commercio, soprattutto per una questione di identificazione e distinzione da altre aziende.

Le forme del gasbeton

Le forme del gasbeton sono diverse e per questo si adattano a molteplici impieghi.
Esistono in commercio i blocchi, che servono per la chiusura di muri o anche porte che non servono più. In genere si usa per superfici ridotte.

A volte i blocchi hanno delle caratteristiche che sono diverse a seconda di dove sono stati acquistati.
Alcuni, per esempio, presentano delle scanalature che favoriscono la posa, altri sono completamente lisci e altri ancora hanno delle guide che facilitano la presa e la sistemazione durante i lavori.

Il gasbeton si può trovare anche sotto forma di pannelli, che misurano in genere 60×25 cm e possono essere usati in lavori di bricolage o rifiniture. Molti costruiscono, per esempio, delle librerie, degli scaffali o dei ripiani. Lo spessore in questi casi è molto contenuto, al massimo di 1 cm, per cui è bene prima informarsi sulla possibilità di utilizzarlo come materiale per pareti divisorie più grosse o altri tipi di realizzazioni edilizie per interni.

I prezzi del gasbeton

Il gasbeton è un materiale tutto sommato economico. Nei grossi centri di distribuzione di materiale edile o componenti per l’edilizia, le tavelle con spessore variabile da 50, 80 mm o 1 cm variano da 2 euro, passando per i 3, 23 euro per la seconda misura, fino alla terza che costa 3,95 euro.

Le tavelle con uno spessore di 1 cm sono di solito quelle più utilizzate per la realizzazione di pareti divisorie per interni. Sul gasbeton si possono posare anche le piastrelle, specie se si da un uso destinato alle cucine in muratura.

Puoi trovare il gasbeton a questo indirizzohttp://www.einside.it/prodotto/gasbeton-blocchi-calcestruzzo-cellulare/

GASBETON BLOCCHI IN CALCESTRUZZO
La lavorazione del gasbeton

Il gasbeton è un materiale molto semplice da lavorare, quasi “malleabile”. Se, per esempio, dovete modificare blocchi molto grandi che hanno una misura di 60×25 cm e con uno spessore importante, potete ridimensionarli con un segaccio. Nel caso in cui sia necessario creare il foro di uscita per prese o rubinetti, basta utilizzare una comune segna o fresa, mentre per smussare i vari spigoli potete usare una carteggiatrice o una raspa.

Naturalmente la lavorazione del gasbeton richiede l’attrezzatura adatta di tipo professionale, in quanto saperebbe impossibile farlo semplicemente a mano. Non è consigliabile realizzare col gasbeton opere di sostegno.

fabio

View more posts from this author