La torta di mele: storia e diffusione di una delizia

torta di mele

Storia di una ricetta antica

La torta di mele, uno dei dolci più amati e diffusi, ha origini molto lontane: nacque infatti nel XIV secolo quando, dopo una fase in cui l’arte culinaria sembrava essere irrimediabilmente decaduta, si registrò un’importante ripresa, che sembrava preludere ai trionfi gastronomici del Rinascimento.

A contribuire a questo risveglio dell’arte di cucinare fu anche lo chef francese Taillevent, autore di preziose ricette composte soprattutto grazie alla sua lunga esperienza nelle cucine dei monasteri, considerate il luogo migliore dove un cuoco potesse svolgere il proprio apprendistato.

Queste antiche ricette comprendevano anche la torta di mele, in una forma non troppo diversa da quella che conosciamo oggi, seppur con qualche significativa variante, come l’uso delle cipolle appassite, che nel corso del Trecento erano molto diffuse per il loro notevole effetto dolcificante.

La torta di mele in Italia

Non stupisce affatto che un dolce semplice e delizioso come la torta di mele abbia avuto un rapido successo, costituendo ancora oggi un evergreen della tradizione dolciaria.

La fantasia di esperti pasticceri, ma anche delle nostre nonne e mamme, ha declinato la torta di mele in numerose versioni, fra cui in Italia una delle più conosciute è senza dubbio la tradizionale crostata tipica della zona della Romagna: morbida e friabile al tempo stesso, è perfetta da accompagnare a un the caldo nelle giornate uggiose dell’autunno, offrendosi come un’autentica e irresistibile pausa di dolcezza.

La variante più nordica del dolce di mele è costituita invece dal celebre strüdel, il dessert più servito nelle fredde zone del Trentino Alto Adige e del Sud Tirolo (dove la qualità delle mele è di una bontà indiscutibile), protagonista anche della trazione pasticciera austriaca.

Lo strüdel è forse, fra le torte di mele, quella che meglio si avvicina alla già descritta tarte aux pommes trecentesca ideata dal cuoco Taillevent. Inoltre non tutti sanno che, pur essendo tipico del Trentino, lo strüdel ha origini turche: nel corso del Seicento i Turchi dominarono l’Ungheria, diffondendovi un dolce di mele chiamato baklava, molto vicino allo strüdel, a cui furono poi aggiunti i classici ingredienti di pinoli, cannella e uvetta, che sono alla base della ricetta tradizionale dello strüdel, così come ancora oggi viene preparato.

La torta di mele nel mondo

La torta di mele è una delizia internazionale, presente in molti paesi del mondo ed è affascinante osservare come ogni tradizione dolciaria ne dia una particolare interpretazione: la Tarte Tatin francese, nata dalla fantasia delle sorelle Carolina e Stephanie Tatin, che gestivano un albergo nella località turistica di Loret-Cher; la loro creazione, sorta quasi per caso, andò letteralmente a ruba.

Il crumble di mele inglese, come il nome stesso suggerisce, è una torta sbriciolata, ideale da consumare a colazione o a merenda, con il classico the delle cinque.
A conclusione di questa breve carrellata di torte di mele dal mondo, ecco arrivare l’apple pie americana: dolce nazionale degli Stati Uniti, insieme alla cheesecake, legata nell’immaginario dei bambini alla mitica figura di Nonna Papera; golosamente ripiena di mele e aromatizzata alla cannella.

Vorresti realizzare una torta di mele deliziosa? Clicca sul link e mettiti all’opera con una ricetta classica ma allo stesso tempo facile.

Staff

View more posts from this author