Come investire con le opzioni binarie

come guadagnare con le opzioni binarie

Precedentemente ci eravamo già occupati di questo argomento nell’articolo in cui spiegavamo cosa sono le opzioni binarie, oggi capiremo meglio come investire in questo settore.

Ripartiamo, facendo un piccolo preambolo, dalla definizione di “Opzioni” in finanza: sono strumenti finanziari che offrono al loro possessore la possibilità di acquistare o vendere un determinato titolo sul quale l’opzione è stata emessa. Nati in origine per la copertura dei rischi, poi sono diventati veri e propri strumenti speculativi a tutti gli effetti, che vedono il loro prezzo dipendere direttamente dal valore sul mercato di altre attività, detta in questo caso “sottostante”, che può essere una materia prima, una merce specifica, un titolo azionario o anche l’andamento di una valuta rispetto ad un’altra.

 

Che cos’è l’opzione binaria?

come guadagnare con le opzioni binariePossiamo definire l’opzione binaria come un’opzione semplificata rispetto agli altri tipi di opzione finanziaria, e questo giustifica il fatto che questa soluzione sia molto più popolare, proprio perché chiunque può utilizzarla, anche tutti quei trader neofiti che non si sono mai occupati di questo settore molto specifico della finanza.
Ora vediamo nello specifico quali sono le caratteristiche di una opzione binaria.

Innanzitutto c’è da dire che il ricavo da tale opzione viene determinato con un ammontare fisso (mentre le opzioni tradizionali non hanno questa caratteristica), cosa che permette al trader di sapere subito, dal momento dell’acquisto, sia se hanno di fronte un potenziale profitto o una perdita. Questa caratteristica permette al trader, come già detto, di poter sviluppare il proprio operato in maniera sicuramente più semplice, limitandosi a tutti gli effetti alla previsione dell’andamento sul mercato individuato per gli investimenti, che si risolvono con la previsione da parte del trader di due soli scenari alternativi (da qui la denominazione “binaria”): 50% di possibilità positive (profitto) e un 50% di possibilità negative (perdita).

Le opzioni binarie possono essere di tre tipologie differenti, dipendentemente dall’obiettivo che il trader decide di scegliere, che comunque prospetta sempre solo due alternative tra le quali scegliere, cioè se il titolo sul quale si basa l’opzione prenderà una determinata direzione o quella opposta.

Tipologia 1: Alto – Basso (high – low)
In questo tipo di opzione il trader deve indovinare se il prezzo di partenza è più alto o più basso rispetto al prezzo alla scadenza del titolo, quindi se cresce di prezzo o diminuisce.

Tipologia 2: Tocca – Non tocca (One touch)
In questa opzione il trader deve prevedere se il prezzo iniziale sarà più alto o meno rispetto a un determinato prezzo a una determinata scadenza, quindi se oltrepassa un determinato prezzo o meno.

Tipologia 3: Dentro – Fuori (Intervallo)
In questa terza tipologia infine, il trader è chiamato a determinare se il prezzo iniziale di acquisto sarà definito all’interno di un determinato intervallo di prezzo a una determinata scadenza, quindi se resta o meno all’interno di un determinato intervallo.

Per attivarsi e diventare trader di opzioni binarie è necessario aprire un conto presso uno dei tanti brokers online accreditati (molti prevedono un periodo di training con moneta virtuale) e procedere con le proprie scelte, sperando in effetti in tutti i casi che comunque la fortuna sia dalla parte nostra.

Staff

View more posts from this author