Mauro Laus Curriculum

mauro laus

 

L’attuale presidente del Consiglio regionale piemontese, Mauro Laus, che riveste la carica dal 2014, ha sviluppato una notevole esperienza in materie organizzative e amministrative già nel corso della sua carriera accademica e professionale, tanto da arrivare a rivestire un ruolo politico e sociale così rilevante e importante per il territorio e i cittadini. Il presidente Laus svolge un’attività decisiva per il contesto culturale ed economico dell’ambiente piemontese, adoperandosi per iniziative e provvedimenti politici a livello regionale e nazionale. Osserviamo come ha raggiunto questo traguardo attraverso le fasi della sua formazione e carriera.

 

Gli anni giovanili

Mauro Laus è nato il 7 agosto 1966 nella città di Lavello, in provincia di Potenza. In Basilicata ha trascorso tutta la sua infanzia e adolescenza, sostenendo gli studi superiori presso l’Itis di Melfi, dal quale si è diplomato come perito industriale nel 1984. Per il proseguimento degli studi decise di spostarsi in Piemonte, frequentando la facoltà di Giurisprudenza presso l’Università di Torino come studente fuori sede. Ancora impegnato negli studi universitari, già a 24 anni esprime la sua vocazione da amministratore assumendo la presidenza di una piccola cooperativa locale, che ha portato a una progressiva e significativa crescita per tutti gli anni novanta.

 

La carriera lavorativa

Per 14 anni, Laus ha lavorato come manager e amministratore di aziende private, coordinando le risorse umane, gestendo i servizi aziendali, curando la terziarizzazione e organizzando grandi eventi. Lasciata la presidenza della sua azienda dopo averla portata al successo commerciale nel 2014, Laus decide di concentrarsi completamente sull’attività politica che da anni era diventata la sua grande passione e vocazione.

 

Le cariche politiche

Laus venne inizialmente eletto nel 2005 nella circoscrizione torinese del Consiglio regionale del Piemonte nella lista della Margherita, con oltre 8.950 voti. Dall’interno, Laus fu fra i primi a spingere la Margherita a unirsi a DS per la formazione di un gruppo regionale unico che gettò le basi per il successivo Partito Democratico. Due anni dopo, da segretario della Margherita, Laus aderì al Partito Democratico appena formato, di cui andò a ricoprire il ruolo di vicepresidente per un anno, fino al passaggio nel gruppo misto dei Moderati Riformisti per il Piemonte. Tornato al PD dopo un anno di militanza nel gruppo misto, Laus non ha più lasciato il suo partito storico.

 

L’attività da consigliere regionale

Nel 2010, Laus si candidò come consigliere regionale e venne eletto con 7.549 voti, occupandosi della commissione Cultura. Nel 2014 venne rieletto con 7.716 voti nella circoscrizione di Torino, e venne nominato presidente il giugno dello stesso anno, all’insediamento della decima legislatura. Fino a oggi ha svolto il ruolo di garante e guida del Consiglio con imparzialità e passione.

fabio

View more posts from this author