Ortopedia a Lecco e lesione del legamento crociato anteriore

ricostruire i legamenti in ortopedia a Lecco

L’ortopedia a Lecco si occupa dei problemi all’apparato locomotore, questi possono essere di diversa origine, spesso però si tratta di problemi dovuti ad eventi traumatici che frequentemente sono connessi all’esercizio di attività sportiva, anche se non eseguita a livello professionale.

Legamento crociato anteriore

Il legamento crociato anteriore, o semplicemente LCA, è uno dei quattro legamenti del ginocchio, si trova al centro dell’articolazione, tra tibia e femore ed ha una forma allungata. La sua funzione è stabilizzare l’articolazione impedendo lo spostamento in avanti della tibia rispetto al femore.
Uno dei traumi maggiormente frequenti in coloro che praticano sport è la lesione al legamento crociato anteriore, questo è caratteristico di molti sport, ad esempio calcio, sci, pallacanestro pallavolo e rugby. La lesione è molto dolorosa, di solito si avverte un crack al ginocchio che difficilmente lascia dubbi sulla diagnosi che comunque deve essere confermata con esami diagnostici e con l’osservazione da parte del medico. In seguito al trauma è necessario avere un bendaggio per circa 20 giorni, solo dopo si procede con il test di Lachmann.

Il trattamento della lesione dell’LCA in ortopedia a Lecco prevede due possibilità:

  • il trattamento conservativo, adatto soprattutto a coloro che non svolgono attività sportiva o che comunque hanno età avanzata;
  • il trattamento chirurgico, particolarmente consigliato ai giovani e agli sportivi.

Trattamento conservativo

ricostruire i legamenti in ortopedia a LeccoIl trattamento conservativo prevede l’uso di un tutore e l’esecuzione di esercizi di riabilitazione. Questi sono eseguiti in modo graduale, prima si procede al recupero dello schema del passo, in seguito vengono eseguiti esercizi per recuperare l’estensione e la flessione dell’articolazione ed, infine, si procede per il recupero del tono e dell’elasticità muscolare. Gli esercizi devono essere seguiti da un fisioterapista per evitare ulteriori danni. Alla fine di ogni sessione di riabilitazione è opportuno eseguire un impacco di ghiaccio per evitare il dolore.

Trattamento chirurgico

Si è detto in precedenza che la lesione del legamento crociato anteriore avviene soprattutto negli sportivi ed è proprio a tale categoria che è consigliato l’intervento chirurgico per la ricostruzione del legamento perché, nonostante la procedura riabilitativa sia lunga e faticosa, permette di riprendere l’attività sportiva. Inoltre, tale procedura è consigliata ai giovani perché nel tempo, pur non praticando sport, potrebbero essere interessati da artrosi.

L’intervento chirurgico in ortopedia a Lecco può essere eseguito con la tecnica artroscopica, questa prevede solo piccole incisioni attraverso le quali il chirurgo fa passare l’artroscopio, che invia immagini al monitor e permette una visione perfetta dei tessuti, e gli strumenti chirurgici. Durante l’intervento il chirurgo procederà prima l’asportazione dei frammenti di LCA, in seguito inserisce il nuovo legamento e procede alla fissazione. La ricostruzione può avvenire con tessuto prelevato dallo stesso paziente, utilizzando un tendine o un legamento, oppure attraverso un donatore esterno.

Dopo l’intervento, per avere un pieno recupero, la riabilitazione deve essere eseguita da subito anche attraverso l’elettrostimolazione. Gli obiettivi sono il recupero della stabilità dell’articolazione, dell’elasticità del legamento e dei muscoli e recupero della massa muscolare. Solo in seguito si può procedere al recupero anche dell’attività sportiva.

Staff

View more posts from this author